Piazza Vittorio Emanuele II

Veduta aerea di Caldarola

Scorcio della piazza e del castello

Particolare del castello Pallotta

Interno del teatro comunale

Palazzo dei cardinali Pallotta

Scorcio del castello

Stanza del Paradiso

Castello di Croce visto dall'alto

 

Pievefavera e il lago

Castello di Vestignano

La notte del Venerdì Santo lungo le vie del paese si svolge la Via Crucis, per ricordare la passione e la morte di nostro Signore.

via_crucis

La rappresentazione è costituita dalle quattordici stazioni nelle quali viene tradizionalmente suddivisa la Passione di Cristo, stazione basate su dei quadri viventi, formati da persone che, indossando costumi dell’epoca, “interpretano” i protagonisti di quell’evento: la Madonna, San Giovanni, Ponzio Pilato, soldati e cavalieri romani, la popolazione ebraica … la croce (la figura di Cristo, infatti, non è mai rappresentata). Lo svolgimento della funzione è scandito dal ritmo grave e solenne di musiche sacre che creano, unitamente ai quadri viventi, un effetto di notevole impatto emotivo.